mercoledì 7 maggio 2008

Cose che abbiamo imparato a Napoli



- I fumettisti bevono
- Formia è in Lazio
- Con qualche euro, a Napoli, si può morire di fritto
- Rocco Lombardi conosce Gigi D'Alessio
- Il liquore alla rucola
- I fumettisti bevono molto
- Marco Corona ha una dispensa papale per fumare dove più gli aggrada
- Se anche non l'avesse, dovrebbe averla
- Esiste una linea piemontese del fumetto
- I fumettisti quando bevono cantano
- I fumettisti vorrebbero parlare solo di fumetti ma un po' si vergognano
- Gli autisti di navetta napoletani hanno una certa pazienza
- Claudio Nader ha dei poteri
- I fumettisti, quando si muovono in massa per le città, non si sanno orientare
- I fumettisti, quando hanno fame, va bene anche il Burger King
- Mai più Burger King
- King Simon non mangia verdura
- La grappa è uno dei migliori amici del fumettista
- Ma anche la birra va bene
- "I giovani di oggi non si vogliono impegnare, non fanno sacrifici, vogliono andare a teatro, leggere libri. I miei genitori avevano 13 figli, noi mangiavamo le bucce delle fave. Io mi sono sposato a 16 anni, mia moglie ne aveva 15. A 37 era bisnonna. Stiamo ancora assieme eh?"
- Il bondage
- Il lungomare di Napoli, il venerdì notte, non è una bella camminata
- I fumettisti possono bere continuamente
- forse continua, forse no

12 commenti:

rebecca ha detto...

siete proprio dei pigroni!
Primo, perché vi bastan 3metri di passeggiata sul lungomare per stancarvi.
Secondo, perché se ci si orienta in India dove non ci sono neanche i nomi delle strade (o perlomeno non ci sono in lingue decodificabili), che sarà mai orientarsi a Napoli?
Terzo, se mi fate arrabbiare ancora... rivelo chi è l'ERNEST che russa più forte! ;-)

mino ha detto...

sento che vi siete dimenticati qualcosa di molto importante… ci penso su, se trovo vi dico. io non so quello che russa più forte, ma quello che puzza di più lo conosco e lasciate stare Willie profanatori!!

IO ha detto...

mi racconterete del bondage oggi allo spritz, sono curioso!!

samantha ha detto...

io ho imparato che c'è chi desidera sbattezzarsi e che i matematici bevono molto più dei fumettisti.

comunque la scansione che dicevo è quella lì dai! sì, proprio quella!
quella lì con la carta igienica irraggiungibile.

Maurizio Ercole ha detto...

Bellissimo! Poi a Pordenone mi fai vedere le altre pagine.

Andrea Longhi ha detto...

da aggiungere: i fumettisti piemontesi hanno dei pollici opponibili strani.

Lise-Talami ha detto...

Andrea, vogliamo le foto.

Ercole: non so chi e se qualcuno di noi verrà a Pordenone, ma faremo di tutto per esserci!

Samantha: scansione in arrivo

CLAUDIO NADER ha detto...

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAhhhhhhhhhhhhhhhh H!

Grandissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ciao belli..

ViValdo ha detto...

io parlo sempre di fumetto, quando bevo no. ho la tessera della linea piemontese del fumetto ma non ho mutazioni ai pollici.
king simon non mangia mai.

Andrea Longhi ha detto...

purtroppo non esistono prove scientifiche delle mutazioni genetiche dei pollici opponibili piemontesi, vedrò di fare un video la prossima volta lo giuro!

emiliano ha detto...

la linea piemontese del fumetto è una realtà! ;-)
baci
emiliano

mino ha detto...

ma dove siete finiti? Vi siete fatti legare come salami da U69 e adesso non riuscite più a liberarvi, o avete semplicemente abbandonato questo blog alla sua sorte?